ico phone
Mondo Mokabar

Il processo produttivo del caffè

Sommario

Il processo produttivo del caffè parte da molto lontano, nelle regioni tropicali di Sudamerica, Asia e Africa. Qui il caffè viene coltivato, raccolto e lavorato, per poi essere spedito in Italia, dove riceve i successivi passaggi produttivi.
Una volta a destinazione, Mokabar si occupa dei controlli accurati delle materie prime, della torrefazione con metodo tradizionale, della creazione delle miscele o della scelta dei monorigine e, infine, del confezionamento e commercio del prodotto.

⇧ Torna al sommario

scelta delle materie prime

Tra le circa 90 specie conosciute, la Coffea Arabica e la Coffea Canephora (Robusta) sono le più diffuse ed utilizzate per la produzione del caffè. Le due varietà hanno gusto e caratteristiche diverse.
La fascia dei Tropici rappresenta la condizione climatica migliore, con temperature tra i 15° ed i 25°. I terreni più adatti sono quelli vulcanici, ricchi di azoto.
Il metodo di raccolta a mano (picking) consente di selezionare solo le ciliegie completamente mature; i chicchi sono quindi tutti omogenei, ad uno stesso livello di maturazione e dalla qualità migliore.
A questo punto viene asportata la buccia e i chicchi vengono messi in acqua a fermentare al fine di rimuovere la polpa delle bacche. Vengono poi lavati e asciugati.
Per i prodotti Mokabar vengono scelti i migliori caffè Arabica e Robusta, da cui in seguito verranno create le miscele che permettono di offrire un prodotto di qualità eccelsa.

⇧ Torna al sommario

preparazione del caffè verde

I chicchi di caffè ancora verde vengono sparso in grandi patii di terra battuta, cemento o mattoni, con una pendenza minima, per facilitare la fuoriuscita dell’acqua. Questa fase di asciugatura del prodotto fresco dura dalle 2 alle 4 settimane e richiede una costante manodopera per rimescolare costantemente lo strato di chicchi (fino a un massimo di 20 volte ogni giorno).

selezione dei chicchi di caffè

Il procedimento di selezione dei chicchi di caffè può avvenire manualmente o attraverso dei macchinari che, con una lente ottica, trovano le differenze di colore tra un chicco e l’altro, procedendo a scartare quelli troppo maturi o fermentati.

I criteri di selezione sono svariati, ma i più comuni restano: la provenienza, la specie botanica, il metodo di lavorazione, l’annata di raccolta, il colore e il numero di difetti/impurità. Il criterio più importante di tutti per la selezione resta comunque quello della forma e delle dimensioni dei chicchi di caffè.
Sulla base del punteggio ottenuto dalla partita, a questa viene assegnato un grado di selezione che va dallo zero (il caffè “perfetto”) al sei (il caffè “peggiore”) che ne determinano il livello qualitativo. Una volta sottoposte a selezione, le partite di caffè vengono poste in sacchi di juta da 60 chili e sono pronte per la vendita alle torrefazioni di tutto il mondo.

⇧ Torna al sommario

tostatura del caffè

Il caffè verde, anche se di alta qualità, è in generale un prodotto caratterizzato da un aroma molto debole e per di più sgradevole da un punto di vista organolettico. Le qualità che conferiscono al caffè un gusto e un aroma piacevoli infatti, sopraggiungono con i cambiamenti subiti dal chicco durante il processo di tostatura.

Elenchiamo le tre principali tipologie di tostatura del caffè:

  • A fiamma diretta” è il metodo più antico, e consiste nell’investire il recipiente che contiene il caffè direttamente con una fiamma: in questo modo il calore si trasmette tramite conduzione, sia fra la superficie metallica ed i grani sia fra i singoli chicchi;
  • Ad aria”, dove l’aria riscaldata da un bruciatore viene incanalata dentro un tamburo di tostatura che contiene il caffè, è invece il metodo più diffuso attualmente;
  • A letto fluido”, per la sua discontinuità, è infine adatto quasi esclusivamente alle piccole quantità: qui i chicchi di caffè vengono tostati, tramite aria calda, quasi sospesi.

Il raffreddamento è fondamentale al termine del processo di tostatura del caffè, e deve avvenire il più rapidamente possibile! Questo per evitare che, a causa delle reazioni esotermiche in atto, il grado di tostatura superi quello desiderato: posta in altri termini, bisogna evitare che il tostato, in conseguenza dello scambio di calore sempre attivo tra chicco e chicco, continui la sua cottura.
processo di tostatura del caffè, la tostatura del caffè, temperatura tostatura caffè, tipologie di tostatura caffè,

⇧ Torna al sommario

eventuale creazione delle miscele

Le migliori miscele di caffè sono ricette segrete del torrefattore create dall’assemblaggio di diverse tipologie di caffè con il fine di creare un profilo aromatico unico e riconoscibile.

Ciascun torrefattore nel formare la propria miscela di caffè in grani, oltre alla specie, sceglie l’origine dei chicchi (africani, asiatici, centro o sudamericani) e il tipo di lavorazione degli stessi (caffè naturali o lavati).

Le ricette e i segreti del torrefattore (spesso tramandati di generazione in generazione) consentono di mantenere una miscela di caffè costante nel gusto e nell’aroma, e accentuano la differenziazione tra i vari produttori. Da Mokabar siamo infatti orgogliosi, e custodiamo le nostre ricette di famiglie sin dalla fondazione, migliorate negli anni e consolidate nel tempo grazie all’apprezzamento dei nostri clienti.

⇧ Torna al sommario

controlli finali

Come avviene nella parte iniziale del processo di produzione, dove i chicchi di caffè verde vengono selezionati e classificati in base a diversi crateri, anche alla fine del processo di produzione vi sarà un controllo dei chicchi tostati, dove eventualmente si selezioneranno i chicchi per omogeneità di tostatura ed eventuali difetti emersi.

⇧ Torna al sommario

confezionamento

Una volta create le miscele o le selezioni monorigine, avviene il confezionamento sottovuoto del caffè, in base ai formati di destinazione dei prodotti.

⇧ Torna al sommario

stoccaggio e distribuzione

Le confezioni vengono quindi stoccate e può cominciare la fase di distribuzione delle nostre miscele e monorigine alla nostra rete di clienti finali, bar, ristoranti, alberghi e catering in tutta Italia e nel mondo.